Gli organi interni del corpo, oltre che alla funzione fisiologica che prenderemo in esame, assolvono a varie funzioni energetiche o simboliche che corrispondono a ciò che conosciamo con il nome di istinti, pulsioni, emozioni, sentimenti, relazioni, disposizioni, e che si originano e si estendono ben oltre i limiti fisici dell’organismo. Una conoscenza psichica e spirituale degli organi rivela che le forze che sono attive nel loro intemo agiscono sulla sfera animica, influenzano il nostro modo di pensare, il volere e il sentire. Ciò che inizia sottilmente e in modo fine e leggero nell’anima, si condensa attraverso gli organi fino all’azione fisica e viceversa.
Le emozioni hanno una diretta influenza sulle funzioni del nostro corpo e il nostro linguaggio è ricco di espressioni che lo manifestano. Uno spavento può provocare tremore, sudorazione fredda; nei momenti di shock talvolta non si riesce a parlare, il respiro si trattiene; sotto l’effetto dell’imbarazzo e della vergogna i vasi sanguigni del volto si dilatano rapidamente e le gote si arrossano. Esiste un’interazione e un’intima interdipendenza fra tutte le parti dell’organismo: ogni punto dipende dagli altri. 1 processi emotivi nel loro realizzarsi coinvolgono in maniera estesa e capillare l’intero organismo.
Le reazioni emozionali sono correlate ai cambiamenti nella fisiologia del sistema nervoso autonomo, del sistema immunitario, endocrino, del metabolismo e dell’organismo nella sua interezza.